Clima e api

Clima e api

L'impatto del meteo sulla produzione di miele

  Martedì, 14 Giugno, 2016 - 12:54

L'alta variabilità del clima ha ripercussioni importanti sulla produzione mellifera e sui ritmi biologici delle api.
Le copiose precipitazioni dell'ultimo periodo hanno prodotto cali nella produzione del miele che sfiorano il 50%.
Un censimento tra le arnie italiane condotto da Coldiretti che sottolinea come la minore attività di questi insetti abbia compromesso anche l'impollinazione. Tra le fioriture maggiormente danneggiate spicca quella dell'acacia, più che dimezzata rispetto agli anni scorsi.

Il calo nella produzione mellifera indurrà necessariamente il nostro Paese ad importare ingenti quantitativi di miele.
"Già ora - sottolinea Coldiretti - un barattolo di miele su due, in vendita in Italia, è stato prodotto all'estero. Nel 2015 le importazioni hanno raggiunto la quantità di 23,5 milioni di chili, con un aumento dell'11% sull'anno precedente. Le importazioni, proprio nel 2015 - prosegue - hanno raggiunto il massimo di sempre e provengono principalmente dall’Ungheria, con 7,4 milioni di chili. A seguire, la Cina, con 4,8 milioni di chili (quasi il doppio rispetto allo scorso anno), e poi la Spagna, con 2,3 milioni di chili. Da non sottovalutare nemmeno la Romania, comunque in crescita con 1,9 milioni di chili".

Articoli correlati