Voucher in agricoltura

Voucher in agricoltura

Solo l'1,9% del totale

  Giovedì, 16 Giugno, 2016 - 11:08

In agricoltura sono stati venduti 2,2 milioni di voucher nel 2015 che su un totale complessivo di 115 milioni rappresentano appena l’1,9%.

"I voucher - sottolinea la Coldiretti - sono stati introdotti per la prima volta in Italia nell’agricoltura con la vendemmia 2008 per far fronte alle specificità di un settore fortemente condizionato dalla stagionalità della raccolta e dall’andamento climatico. Da allora – precisa la Coldiretti - il loro utilizzo e stato esteso ed ora è divenuto nettamente prevalente nei settori dell'industria e del terziario che ne assorbono la stragrande maggioranza. Le modifiche introdotte con l’estensione del limite a 7000 euro per l'utilizzo in agricoltura dei voucher, unitamente al limite dei sette giorni per la durata massima della singola prestazione, rappresentano - sostiene la Coldiretti - una risposta positiva alle esigenze di trasparenza del settore agricolo che ha saputo dimostrare in questi anni come l'utilizzo dei voucher non abbia destrutturato il mercato del lavoro ma al contrario lo abbia completato.

Articoli correlati